Servizi Servizi

Firma Digitale - Carta Nazionale dei Servizi - Convenzioni I.R.

Pubblicato il: 11/04/2012


Downloads       Links

Firma digitale

“La firma digitale è un particolare tipo di firma elettronica avanzata basata su un certificato qualificato e su un sistema di chiavi crittografiche, una privata e una pubblica, correlate tra loro, che consente al titolare tramite la chiave privata, e al destinatario, tramite la chiave pubblica, rispettivamente di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici” (D.Lgs. 07.03.2005 n. 82 s.m.i.– Codice dell’Amministrazione Digitale).

La firma digitale ha trovato l’impianto legislativo necessario per il proprio utilizzo con la pubblicazione, in data 15 aprile 1999, delle regole tecniche contenute nel DPCM 8 febbraio 1999 abrogato e sostituito dal DPCM 13 gennaio 2004 recante “Regole tecniche per la formazione, la trasmissione, la conservazione, la duplicazione, la riproduzione e la validazione, anche temporale, dei documenti informatici”. Da ultimo è’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 06 giugno 2009, il DPCM 30 marzo 2009 recante “Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici”. Tale decreto, la cui entrata in vigore viene fissata nella data del 2 dicembre 2009, sostituisce le disposizioni contenute nel precedente decreto.

top

Validità giuridica della firma digitale

La firma digitale consente di firmare un documento informatico con la stessa validità di una firma autografa, fornendo importanti informazioni in merito alla validità, veridicità e paternità di un documento. Essa permette infatti di:
  • verificare, da parte dei destinatari, l’identità del soggetto firmatario;
  • garantire sicurezza della provenienza del documento;
  • dare certezza dell’integrità del documento;
  • assicurare la segretezza dell’informazione contenuta nel documento.

top

Come ottenere la firma digitale

Per ottenere una firma digitale è possibile rivolgersi ad uno qualsiasi degli enti certificatori (soggetti pubblici o privati che, previo riconoscimento del possesso di determinati requisiti in termini di qualità e sicurezza, sono autorizzati ad emettere certificati qualificati conformi alla Direttiva Europea 1999/93/CE s.m.i., in grado di fornire servizi di certificazione inerenti la firma digitale e rilasciare certificati di autenticazione per conto delle Pubbliche Amministrazioni), iscritti nell’elenco consultabile anche sul sito http://www.agid.gov.it/.

Il certificato di firma digitale, inserito in apposito dispositivo, permette, attraverso un software dedicato, di sottoscrivere digitalmente tutti i documenti informatici che debbono ovvero possono essere inviati telematicamente alla Camera di Commercio o ad altre P.A.

top

Carta nazionale dei servizi

Il D.P.R. n. 117 del 2 marzo 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 6 maggio 2004, n. 105 recante il “Regolamento concernente la diffusione della carta nazionale dei servizi, a norma dell’art. 27, comma 8, lettera b), della L. 16 gennaio 2003, n. 3”, definisce Carta Nazionale dei Servizi “il documento rilasciato su supporto informatico per consentire l’accesso per via telematica ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni”.

La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) quindi è lo strumento che permette l’accesso per via telematica a tutti i servizi resi disponibili dalle Pubbliche Amministrazioni; contiene al suo interno un certificato digitale di autenticazione, consistente nell’attestato elettronico che assicura l’autenticità delle informazioni necessarie per l’identificazione in rete del titolare della Carta Nazionale dei Servizi, rilasciato da un Certificatore Accreditato. All’interno della carta è di norma presente anche un certificato digitale di sottoscrizione che permette di firmare digitalmente documenti informatici (istanze, modelli, atti ecc..).

La Camera di Commercio, essendo stata qualificata nel succitato decreto quale Ente Emettitore per il rilascio di certificati di autenticazione CNS può distribuire, a partire dall’anno 2005, la Carta Nazionale dei Servizi alle persone fisiche che abbiano compiuto la maggiore età (siano esse privati cittadini che titolari di cariche d’impresa). Fornisce altresì assistenza in materia, (tramite divulgazione di materiale informativo contenente indicazioni e riferimenti normativi in tema di certificazione digitale, diffusione dei Manuali Operativi per i certificati di sottoscrizione/autenticazione, del Manuale dell’Ente Emettitore ecc..), sia per quanto riguarda il corretto utilizzo e la gestione della carta anche nelle fasi della revoca e sospensione, sia per quanto riguarda l’utilizzo dei software necessari per il funzionamento della stessa.
Nei dispositivi CNS attualmente rilasciati dalla Camera di Commercio di Forlì-Cesena è contenuto sia il certificato di autenticazione CNS sia un certificato di sottoscrizione.

top

Certificati di sottoscrizione digitale

La Camera di Commercio di Forlì-Cesena in qualità di "Centro di Registrazione Locale" con nomina conferita da Actalis S.p.a. per conto di Aruba PEC S.pa. ed InfoCert S.p.a. in qualità di mandanti del R.T.I. Actalis S.p.a. /Aruba PEC S.pa./InfoCert S.p.a. inserisce su supporto CNS/Token USB anche un certificato di sottoscrizione.

top

Validità temporale ed utilizzo della CNS - Rinnovo Certificati Digitali

I certificati digitali emessi dall’Ente Certificatore ArubaPec e contenuti nei dispositivi CNS/Token USB hanno validità di 3 anni dal primo rilascio e devono essere rinnovati entro la data di scadenza secondo le seguenti modalità:
1. on-line accedendo direttamente al sito www.card.infocamere.it e seguendo tutte le istruzioni appositamente illustrate dal programma;
2. presso gli sportelli della Camera di Commercio di Forlì-Cesena (sede centrale, C.so della Repubblica, 5 - 47121 Forlì e sede distaccata, Viale G. Finali, 32 – 47521 Cesena). In questo caso il titolare dovrà recarsi personalmente nel giorno e nell’ora concordati, previo appuntamento, munito del codice fiscale, di un documento originale di riconoscimento in corso di validità (vedi art. 35 DPR 445/2000) per consentire all’Ufficio la sua certa identificazione, nonché del codice PIN.

Per quanto riguarda il costo del rinnovo dei certificati emessi dal suddetto Certificatore si veda il paragrafo sottostante Tariffe ed Importi - Caso di Rinnovo

Si rammenta comunque che ai sensi dell'art. 5 del D.P.R. 117/2004 "La carta nazionale dei servizi ha la validità temporale determinata dall'amministrazione emittente, comunque non superiore a 6 anni".

top

Carta d’identità elettronica e Carta Nazionale dei Servizi – Incompatibilità

L’art. 2 comma 101 della Legge 23 dicembre 2009, n. 191 recante Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato, ha modificato l’art. 66 comma 8 bis del Codice dell’ Amministrazione Digitale stabilendo che: “Fino al 31.12.2011, la Carta Nazionale dei Servizi e le altre Carte Elettroniche ad essa conformi possono essere rilasciate anche ai titolari di Carta d’Identità Elettronica”.

Stante quindi la vigente normativa, il certificato CNS non può essere rilasciato a chi sia già Titolare di una Carta d’Identità Elettronica (C.I.E.) rilasciata dall’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza.

La Camera di Commercio, pertanto, prima del rilascio della CNS dovrà verificare che il richiedente non sia già titolare del documento sopra citato prevedendo, laddove necessario, la sottoscrizione di apposita dichiarazione in tal senso, da parte dell’utente, sotto la propria responsabilità.

Nel caso in cui la dichiarazione non venga sottoscritta, o qualora il richiedente risulti già in possesso di una Carta d’Identità Elettronica, l’Ufficio non potrà procedere al rilascio della Carta Nazionale dei Servizi richiesta nemmeno limitatamente al solo certificato di firma digitale poiché il dispositivo rilasciato dalla Camera di Commercio è integrato e contiene necessariamente sia il certificato CNS sia il certificato di FIRMA DIGITALE.

A questo proposito si precisa che la “smart card” rilasciata dall’Ente Camerale contiene nel chip installato al proprio interno due tipi di certificati:
Il certificato C.N.S. (Carta Nazionale dei Servizi) – certificato digitale (file) di autenticazione personale sul web
Tale certificato consente l’identificazione certa dell’utente in rete e può essere rilasciato solo da una Pubblica Amministrazione

Il certificato di Sottoscrizione – certificato digitale (file) di firma meglio conosciuto come Firma Digitale.
Tale certificato serve per sottoscrivere digitalmente domande, atti, documenti (da presentare ad es. presso una Pubblica Amministrazione quale Registro delle Imprese, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL ecc….) e può essere rilasciato da uno qualsiasi degli Enti Certificatori accreditati (pubblici o privati) iscritti nell’apposito elenco nazionale.

Il soggetto che necessita del solo certificato di firma digitale, pertanto, potrà rivolgersi a Certificatori che rilasciano smart card contenenti il solo certificato di Firma Digitale.

top

Token USB

Le “chiavette” o Token USB contengono al loro interno un chip analogo a quello delle smart card in grado di accogliere sia il certificato di sottoscrizione, sia quello di autenticazione, ma non necessitano di un lettore in quanto si connettono direttamente al personal computer tramite porta USB.
Per tutte le informazioni relative al funzionamento ed alle potenzialità dello strumento è possibile consultare il sito www.card.infocamere .it per i dispositivi ArubaPEC, nonchè il sito http://www.businesskey.it/demo.htm per i dispositivi infoCert.


top

Come accedere ai servizi innovativi

Il rilascio della Carta Nazionale dei Servizi/ Token USB avviene presso gli sportelli della Camera di Commercio di Forlì-Cesena ed in particolare:
- presso la sede centrale, C.so della Repubblica, 5 - 47121 Forlì;
- presso la sede distaccata, Viale G. Finali, 32 – 47521 Cesena.

Si evidenzia che la procedura di rilascio dei predetti servizi richiede tempi tecnici per l’identificazione del richiedente, l’informazione, e l'emissione della Carta, pertanto per evitare inutili attese si raccomanda di richiedere preventivamente un appuntamento, contattando l’’Ufficio Unico e Sanzioni diritto annuale e servizi innovativi, anche telefonicamente ai nn. 0543-713456 (sede di Forlì) e 0547-21901 (sede di Cesena), tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

Il richiedente dovrà presentarsi personalmente nel giorno e nell’ora concordati munito di un documento originale di riconoscimento in corso di validità (vedi art. 35 DPR 445/2000) e del codice fiscale per consentire all’Ufficio la sua certa identificazione, nonché dell’indirizzo di una casella di posta elettronica necessaria per tutte le comunicazioni provenienti dall’Ente Certificatore.

top

Tariffe ed importi

Secondo quanto già previsto dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 16 giugno 2008 in materia di diritti di segreteria in vigore dal 1° luglio 2008, nonchè dai successivi decreti di aggiornamento (Decreto Interministeriale Dirigenziale 17 luglio 2012), “In occasione della presentazione della prima domanda di iscrizione o di modifica o di deposito atti, la Camera di Commercio rilascia gratuitamente ad un legale rappresentante dell’impresa una Carta Nazionale dei Servizi (CNS), un dispositivo di firma digitale e provvede alla certificazione del soggetto al quale il dispositivo è rilasciato”.

Pertanto ogni impresa (individuale, società o altro soggetto collettivo) con sede nella provincia di Forlì-Cesena potrà richiedere una CNS per il titolare o per uno dei propri legali rappresentanti, che verrà rilasciata gratuitamente oppure un Token USB beneficiando della tariffa ridotta pari ad € 40,00 (nel caso in cui per l’impresa non sia mai stato rilasciato alcun certificato CNS).

Caso di emissione

Per ogni ulteriore rilascio ad altri soggetti facenti parte della stessa società o a privati cittadini, i diritti di segreteria, da corrispondere in contanti direttamente presso lo sportello camerale oppure tramite versamento su c/c postale n. 16559478 intestato a Camera di Commercio di Forlì-Cesena con causale “rilascio CNS/Token USB”, sono i seguenti:

€ 25,00 (dispositivo carta nazionale dei servizi e certificato CNS)
€ 70,00 (dispositivo Token USB e certificato CNS)
+
€ 12,40 + IVA per il certificato di sottoscrizione che la Camera di Commercio di Forlì-Cesena inserisce nel supporto CNS/Token USB in qualità di "Centro di Registrazione Locale" con nomina conferita da Actalis S.p.a. per conto di Aruba PEC S.pa. ed InfoCert S.p.a. in qualità di mandanti del R.T.I. Actalis S.p.a. /Aruba PEC S.pa./InfoCert S.p.a. Verrà conseguentemente rilasciata apposita fattura per il servizio erogato.

Caso di Rinnovo

€ 7,00 (rinnovo certificato CNS);
+
€ 12,40 + IVA per il certificato di sottoscrizione rinnovato presso gli sportelli camerali.

top

Manuale operativo

La Camera di Commercio di Forlì-Cesena ha adottato un Manuale Operativo contenente tutte le regole e le procedure che disciplinano l’emissione della Carta Nazionale dei Servizi e dei relativi certificati sottoscritti dai Certificatori accreditati ArubaPEC S.p.a./InfoCert S.p.a., nonché le regole da seguire in caso di smarrimento, furto o timore di compromissione dei dispositivi (revoca/sospensione).

Il manuale è scaricabile dal sito www.card.infocamere.it (sezione Manuali Operativi) ed in riferimento allo stesso la Camera di Commercio di Forlì-Cesena specifica che i propri dati sono:

Sede Legale: Forlì, Corso della Repubblica, 5
Rappresentante Legale: Dott. Alberto Zambianchi
N° telefono: 0543.713111
N° fax: 0543.713416/502
N° partita IVA: 00606940401
Sedi Operative: Forlì, C.so della Repubblica, 5 – Cesena, Via G. Finali, 32

Gli orari per le attività previste nel manuale operativo e svolte presso la Camera di Commercio sono i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

N. B. In riferimento a quanto riportato al punto 6.1 - Registrazione - del Manuale dell'Ente Emettitore, si precisa che la Camera di Commercio di Forlì-Cesena prevede unicamente le modalità di rilascio descritte ai casi A) e B).

****************
Per i dispositivi InfoCert è possibile invece scaricare il Manuale Operativo dell’Ente Emettitore in calce alla presente pagina, nella sezione “Download”

top

Gestione dispositivi

Per l'utilizzo dei dispositivi digitali rilasciati dall'Ente Certificatore ArubaPEC è possibile utilizzare sia il programma “FileProtector” sia il programma "Dike", liberamente scaricabili dal sito di Infocamere:
http://www.card.infocamere.it/infocamere/pub/download-software_5543.
Per la gestione dei dispositivi rilasciati dall'Ente Certificatore ArubaPEC è necessario utilizzare il programma “FileProtector”.

Per l'utilizzo e la gestione dei dispositivi digitali rilasciati dall'Ente Certificatore InfoCert è necessario utilizzare il programma “DikeUtil”, liberamente scaricabile dal sito di InfoCert:
https://www.firma.infocert.it/installazione/installazione_DiKeUtil.php

top

Contatti e assistenza

Per contatti ed assistenza, nonché per ogni ulteriore informazione relativa ai dispositivi ArubaPEC rilasciati dalla Camera di Commercio di Forlì-Cesena, è possibile consultare il sito http://www.card.infocamere.it, inviare una mail all’indirizzo firma@infocamere.it oppure contattare telefonicamente il nr. 199 500 000

Per contatti ed assistenza, nonché per ogni ulteriore informazione relativa ai dispositivi InfoCert rilasciati dalla Camera di Commercio di Forlì-Cesena, è possibile consultare il sito http://www.firma.infocert.it, oppure contattare telefonicamente il nr. 199 500 130

top

Riferimenti e Normativa

  • D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 – Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa
  • D.P.R. n. 117 del 2 marzo 2004 – Regolamento concernente la diffusione della carta nazionale dei servizi, a norma dell’art. 27, comma 8, lettera b), della Legge 16 gennaio 2003, n. 3
  • Decreto del Ministro dell’Interno, del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie e del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 9 dicembre 2004 contenente approvazione delle “Regole tecniche e di sicurezza relative alle tecnologie e ai materiali utilizzati per la produzione della carta nazionale dei servizi”
  • D.Lgs. n. 82 del 7 marzo 2005 – Codice dell’Amministrazione Digitale C.A.D.
  • D.Lgs. n. 159 del 4 aprile 2004 - Integrazione al Codice dell’Amministrazione Digitale così come modificato dal D.Lgs. 30 dicembre 2010, n. 235 del 30 dicembre 2010
  • D.Dirett. MSE del 16 giugno 2008 – Aggiornamento ed istituzione di diritti di segreteria delle Camere di Commercio e relativa approvazione delle tabelle A e B s.m.i., Decreto MSE del 17 giugno 2010 - Aggiornamento importi diritti di segreteria
  • D.P.C.M. 30 marzo 2009 - Regole Tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici (con l’entrata in vigore di queste regole tecniche, a decorrere dal 2 dicembre 2009, il D.P.C.M. 13 gennaio 2004 è stato abrogato)
  • L. n. 69 del 18 giugno 2009 - Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile

top

Convenzione per lo svolgimento incarico di I.R. Inerente attività propedeutiche al rilascio di certificati digitali di autenticazione e sottoscrizione su dispositivi C.N.S.

In qualità di Centro di Registrazione Locale (C.D.R.L.) per conto degli Enti Certificatori ArubaPEC/InfoCert, e di Ente Emettitore della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), la Camera di Commercio di Forlì-Cesena si avvale di soggetti "Incaricati della Registrazione" per lo svolgimento delle attività propedeutiche al rilascio dei certificati di sottoscrizione e di autenticazione CNS.
Elenco degli attuali IR.
Studi professionali: Bambi Cristina (San Piero in Bagno); Bassi Widmer (Forlì); Bersani Elisabetta (Savignano sul Rubicone) Biondi Matteo (Cesena); Brighittini Alberto (Cesenatico); Lucchi Matteo (Cesenatico); Morganti Maurizio (Cesena); Turatti Marco (Cesenatico)

top

CNS ed estrazione gratuita informazioni relative alla propria impresa

Le imprese, attraverso la Carta Nazionale dei Servizi possono consultare gratuitamente ed in modalità telematica le informazioni relative alla propria azienda che sono contenute nel Registro delle Imprese:

- Visura ordinaria, visura storica, visura artigiana e scheda società
- Modello di dichiarazione sostitutiva del certificato Registro Imprese
- Statuti, atti e bilanci depositati
- Situazione dei pagamenti del diritto annuale
- Stato pratiche Registro Imprese (trasparenza amministrativa)

top


Download

  • Manuale Ente Emettitore CNS dispositivi InfoCert
    Documento contenente regole e procedure operative per l'emissione della Carta Nazionale dei Servizi

    N.B. il costo del rinnovo del certificato di sottoscrizione InfoCert effettuato presso gli sportelli camerali è pari ad euro 20+IVA


 

 
Giudica l'utilità di questa pagina cliccando sulle stelle:
Numero giudizi: 13 - Media: Scarso

icona Twitter icona Facebook icona Google Plus icona YouTube icona Slideshare


Questa pagina ti è stata utile?
stella gradimento Vota a fondo pagina stella gradimento
Vuoi ricevere le nostre notizie?
Registrati al sito
 
 
Logo Registro Imprese
 
 
 

Servizi gratuiti alle imprese

Servizi gratuiti alle imprese La nuova offerta di servizi che la Camera di Commercio mette a disposizione delle piccole e medie imprese per supportarle nello sviluppo del loro business

Registro Imprese

Registro Imprese Archivio ufficiale delle Camere di Commercio italiane accessibile online per conoscere i dati economici di una impresa o di una persona

Comunica e SUAP

Comunica e SUAP Creare una nuova impresa o comunicare variazioni di imprese già esistenti? ComUnica ti semplifica la vita. Leggi come.

Impresa in un giorno

Impresa in un giorno Vuoi creare un'impresa in un giorno? Leggi come. Guarda il video


Contratti di rete

Contratti di rete Il portale che sostiene la nascita e lo sviluppo delle reti d’impresa in Italia. La piattaforma è realizzata dal Sistema Camerale ed offre a imprese, associazioni, professionisti ed Istituzioni, oltre a una descrizione semplice e intuitiva dello strumento “contratto di rete”, i riferimenti normativi, la descrizione degli strumenti operativi e i passaggi necessari da seguire per fare rete, a cui si aggiunge un monitoraggio periodico mensile per analizzare dinamiche e consistenze del fenomeno nel corso del tempo

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità. Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!