Regolazione del mercato

In questa pagina:

In primo piano

Altri documenti? Nessuna notizia in evidenza.



Presentazione del servizio

Le competenze della Camera di Commercio in materia di tutela dei consumatori e del mercato sono molteplici e complesse, talune storicamente appartenute agli enti camerali ed altre recentemente trasferite a seguito della soppressione degli Uffici Metrici Provinciali e degli Uffici Provinciali dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato (UPICA).
La Camera di Commercio di Forlė-Cesena ha attivato i servizi per la soluzione extragiudiziale delle controversie (arbitrato e conciliazione), per il controllo sulle clausole contrattuali vessatorie, per la predisposizione di contratti-tipo, per la promozione di sistemi di regolazione su base volontaria, per la repressione della concorrenza sleale e di quei comportamenti che possono provocare gravi turbative e distorsioni di mercato.
Anche la possibilitā di interrogare banche dati quali, ad esempio, quella dei protesti cambiari, dei brevetti, ecc., assicura a chiunque permette l'acquisizione di dati ed informazioni, su imprese e persone che operano nel mercato, e cosė valutare la loro idoneitā per instaurare relazioni commerciali e professionali corrette.
Le attivitā di regolazione tutelano quindi i soggetti pių deboli del mercato, ma stimolano in ultima istanza la competitivitā del sistema economico, inducendo gli operatori economici a comportamenti virtuosi in un quadro di "regole del gioco" condivise, entro il quale le imprese possono agire nel rispetto degli interessi generali.
Anche le attivitā apparentemente pių burocratiche, quali quelle ispettive e di vigilanza, sono rivolte alla tutela della qualitā della produzione e del mercato a garanzia dei consumatori e degli operatori. Le sanzioni che sono elevate sono dunque uno strumento necessario per dissuadere gli operatori da comportamenti, attivi od omissivi, che la legge ritiene dannosi per il mercato e la produzione.
Tra le azioni finalizzate alla tutela e garanzia del mercato vanno sinteticamente ricordate:

  • I controlli sull'etichettatura dei prodotti tessili e delle calzature;
  • I controlli sulla sicurezza generale dei prodotti, dei materiali elettrici, dei giocattoli, dei dispositivi di protezione individuale, dei mezzi di sollevamento e trasporto;
  • I controlli sull'etichettatura relativa al consumo di energia elettrica degli apparecchi domestici;
  • I controlli per la restituzione di amidi e zuccheri ad industrie cartarie, farmaceutiche e chimiche;
  • Le ispezioni presso industrie di panificazione, molitorie e pastifici;
  • La vigilanza sulle manifestazioni a premio;

Il rilascio di pareri finalizzati all'ottenimento di concessioni per depositi oli combustibili e distributori automatici di carburante.

 

 
Giudica l'utilitā di questa pagina cliccando sulle stelle:
Valutazione complessiva:
  Numero giudizi: 6 - Media: Sufficiente

icona Twitter icona Facebook icona Google Plus icona YouTube icona Slideshare

Questa pagina ti č stata utile?
stella gradimento Vota a fondo pagina stella gradimento
 

 

 

 

 

 

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilitā. Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!