Servizi Servizi

Sanzioni Amministrative e Ricorsi

Pubblicato il: 09/09/2004



In alcune materie l'ordinamento vigente prevede a carico di chi viola determinate prescrizioni di legge, l'applicazione di sanzioni amministrative.
Tali "contravvenzioni" si definiscono in tal modo in quanto č riconosciuta dagli organi della Pubblica Amministrazione, non al giudice la competenza ad agire nel merito della tutela degli interessi riconosciuti e protetti dalla legge, la cui violazione viene considerata illecito amministrativo.
La Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura ha specifiche competenze per le violazioni riguardanti numerosi settori tra cui:
  • omessa o ritardata comunicazione o deposito di atti al REGISTRO IMPRESE (Codice Civile e legge 580/1993);
  • ritardata od omessa presentazione di denunce alla Commissione Provinciale Artigianato (legge 443/1985 e legge Regionale Emilia Romagna n. 32 del 29 ottobre 2001);
  • sicurezza degli impianti (legge n. 46/90);
  • disciplina della professione di mediatore (legge n. 39/89).

top

Cosa fare

Al cittadino che riceve una contestazione per avere commesso un illecito amministrativo, la legge 689/81 consente due possibilitā:
  • estinguere il procedimento al cosiddetto pagamento in misura ridotta nel termine perentorio di 60 giorni dalla contestazione immediata o sua notifica;
  • presentare, entro 30 giorni dalla contestazione immediata o sua notifica, uno scritto difensivo in carta libera alla Camera di Commercio,Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Va precisato che una volta effettuato il pagamento in misura ridotta, diventa inutile proporre ricorso: la legge su questo punto č perentoria e indica chiaramente che niente puō pių essere compiuto in presenza di tale pagamento, essendosi il procedimento estinto. Nulla vieta invece al cittadino, una volta presentato lo scritto difensivo alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura, di optare per il pagamento in misura ridotta nei 60 giorni previsti. Una volta pervenuto alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura il rapporto riguardante la contestazione, la stessa emette motivata ordinanza di archiviazione o ingiunzione di pagamento.

top

Ammontare della sanzione

L'importo della sanzione dell'Ordinanza ingiuntiva č determinato entro i limiti minimo e massimo fissati dalla legge, tenuto conto della gravitā della violazione e degli altri elementi previsti all'art. 11 della legge 689/81.

top

Termini per il pagamento dell'ordinanza

L'interessato č tenuto al pagamento dell'ordinanza - ingiunzione entro il termine di 30 giorni dalla sua notificazione, decorso il quale l'ufficio procederā alla riscossione coattiva a mezzo ruoli.

top

Pagamento rateale della sanzione

Su richiesta dell'interessato, che si trovi in condizioni economiche disagiate, da documentare, la Camera di Commercio puō disporre che la sanzione venga pagata in rate mensili in numero da tre a trenta e ciascuna rata non puō essere inferiore a € 15,50.
Decorso inutilmente, anche per una sola rata, il termine fissato, l'obbligato č tenuto al pagamento del residuo ammontare della sanzione in un'unica soluzione. In caso contrario si procederā all'esazione coattiva tramite iscrizione a ruolo dell'ammontare dovuto.

top

Opposizione all'ordinanza ingiunzione

Contro l'ordinanza - ingiunzione gli interessati possono proporre opposizione davanti al Giudice di Pace del luogo in cui č stata commessa la violazione, entro il termine di trenta giorni dalla notificazione del provvedimento (art. 22 della legge n. 689/81).
L'opposizione non sospende l'esecuzione del provvedimento, salvo che il Giudice lo disponga.

top

 

 
Giudica l'utilitā di questa pagina cliccando sulle stelle:
Valutazione degli ultimi 12 mesi:
  Numero giudizi: 1 - Media: Sufficiente
Valutazione complessiva:
  Numero giudizi: 1 - Media: Sufficiente

icona Twitter icona Facebook icona Google Plus icona YouTube icona Slideshare

Questa pagina ti č stata utile?
stella gradimento Vota a fondo pagina stella gradimento
 

 

 

 

 

 

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilitā. Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!